Il progetto Bee-Resolution e le Bee House – L’importanza della tutela degli insetti impollinatori

,

Il progetto Bee House nasce con l’obiettivo di proteggere ed incrementare la presenza di insetti impollinatori e la loro integrazione nel tessuto urbano.

La Bee House, studiata dall’Architetto Ilaria Tommasi, è una struttura modulare dalle geometrie naturali creata per fungere da rifugio per gli insetti virtuosi ed integrarsi nel paesaggio e nell’ambiente urbano; un elemento non solo di difesa e accoglienza delle api in cerca di un alveare in cui insediarsi, ma anche di educazione e conoscenza delle specie animali che più contribuiscono al nostro benessere e alla nostra salute.

La presentazione del progetto è avvenuta nel 2022 in occasione dell’evento Dialoghi sulla Natura a Montecatini Terme

Nel corso della Seconda Edizione di Dialoghi sulla Natura , 27 Ottobre 2023 a Montecatini Terme, è stato presentato il primo prototipo di Bee House realizzata.

 

L’intervento è stato poi valorizzato e arricchito dalla presenza e dalle notazioni scientifiche dei docenti dell’Istituto tecnico agrario di Pescia.

La struttura metallica del dispositivo, costituita da tre ripiani, è stata riempita con canne comuni, steli erbacei, tronchi forati, ma anche pigne, cortecce e laterizio, tutti materiali in grado di fornire “piccoli anfratti” che fungeranno da alloggio per gli insetti. A seconda del tipo di “alloggi” predisposti, il dispositivo potrà offrire riparo, ad esempio, ad api solitarie, coccinelle, crisope, farfalle e forbicine.

 

Il giorno 20 Maggio 2024, in occasione della Giornata Mondiale delle Api, è stata inaugurata nel parco pubblico di Via Mascagni di Montecatini Terme, la prima Bee House realizzata dall’Associazione di Tutela Ambientale Blue Resolution.

Il progetto

Il progetto “Bee Resolution” – spiega Maurizio Arbi, presidente dell’Associazione – è davvero un progetto molto ambizioso. Ha come obiettivo la protezione e l’incremento della presenza di api ed insetti impollinatori in ambito urbano. Perché tutelare gli insetti impollinatori significa salvare la biodiversità del nostro pianeta.

Per concludere – continua Maurizio Arbi –  mi preme sottolineare come la tutela ambientale passi anche dal rispetto e dalla valorizzazione delle comunità locali. Perché la vicinanza ci permette di presidiare e monitorare nel tempo l’efficacia delle varie attività messe in campo. La tutela ambientale è quindi un gioco di squadra, dove l’unione fa la forza: le aziende, le amministrazioni locali ed il mondo scientifico.

Gli interventi

A seguire, durante l’inaugurazione, ci sono stati gli interventi dell’Architetto Ilaria Tommasi, che ha ideato e progettato la struttura della Bee House, dell’Ing. Oreste Benigni che ha finanziato la realizzazione della Bee House e di Stefano Mengoli, Architetto paesaggista che ha curato il progetto di forestazione urbana “Bosco in città” del parco di Via Mascagni.

E’ intervenuto anche il Prof. Matteo Giusti, dell’istituto Tecnico Agrario di Pescia che ha fornito il supporto tecnico e scientifico all’Associazione per lo sviluppo delle Bee House. Ha ricordato come Il trasporto di polline favorisca la fecondazione e quindi la formazione di frutti. Questi insetti sono fondamentali per l’equilibrio dell’ecosistema terrestre, fortemente minacciati dall’inquinamento e dall’agricoltura intensiva, con l’uso di pesticidi ed erbicidi. Inoltre il cambiamento climatico incide sul calendario delle fioriture di piante ed alberi, generando così squilibri nei comportamenti degli insetti, con il rischio di estinzione di alcune specie vegetali non più impollinate.

All’inaugurazione era presente anche il Vicesindaco Alessandro Sartoni, che ha ricordato il ruolo fondamentale delle partnership tra pubblico, privato ed il mondo delle associazioni per la tutela dell’ambiente. Ha ringraziato l’azienda Arbi Dario SpA e l’Associazione Blue Resolution per il prezioso contributo sul territorio di Montecatini Terme.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Sentitevi liberi di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *